Tinteggiature Interni

INTERNI

Le tinteggiature colorate possono svolgere molte funzioni se abbinate alle pareti di una casa: dare luminosità, allargare visivamente lo spazio, donare energia, rilassare gli occhi e la mente, dare un tocco di allegria e abbinarsi con gli elementi di arredo.
Qui di seguito riportiamo alcuni brevi concetti per potervi consigliare al meglio sulla scelta dei colori.

COMBINAZIONE DEI COLORI

Monocromatica: è una pitturazione con tinte e sfumature di un unico colore; lo spazio della casa risulterà più tranquillo a causa della mancanza di contrasti.
Adiacente: tinteggiatura che si avvale di colori che sono adiacenti l’uno sull’altro sulla ruota dei colori; per esempio blu e verde.
Complementare: tinteggiatura che utilizza colori che sono uno di fronte all’altro sulla ruota dei colori; per esempio rosso e verde. I colori complementari avendo una grande quantità di contrasto tendono a creare uno spazio molto vivace.

SIMBOLISMO DEI COLORI

Bianco: è il colore più utilizzato per tinteggiare le pareti degli interni. Dona luminosità e allarga lo spazio visivo; viceversa i colori scuri riducono la luce e gli spazi.
Giallo, rosso e arancione: questi colori, in tutte le loro sfumature, sono conosciuti come “colori caldi”. Infatti, ricordano per evocazione il sole e il fuoco, quindi il calore.
Blu, viola e verde: tali colori, comprese tutte le loro sfumature più o meno chiare, sono detti “colori freddi”. Evocano l’acqua, il mare, i laghi, la pioggia e il cielo plumbeo, quindi l’inverno.

Stucco Da Vinci